Guinzaglio: guida per scegliere il modello più adatto per il tuo cane.

 

L’importanza del guinzaglio

 

Il guinzaglio e il collare, sono gli accessori che devono assolutamente far parte del “corredo” iniziale di un cane. Lasciare il cane libero di correre, inseguendo il proprio istinto sembra una cosa molto naturale e positiva, ma può rivelarsi pericolosa.

Il tuo amico a quattro zampe potrebbe non rispondere sempre al tuo richiamo e farsi sopraffare dall'istinto di inseguire una potenziale preda. Senza un guinzaglio potrebbe scappare, perdersi e nel caso peggiore essere investito da un’auto. Questo discorso vale soprattutto per il cucciolo, inizialmente restio ad ubbidire prontamente e per quei soggetti che vivono in città. Il guinzaglio inoltre svolge un ruolo fondamentale nell’addestramento.

Grazie al suo corretto utilizzo il cane verrà abituato a non tirare durante la passeggiata e a percepire attraverso il collegamento la direzione verso la quale muoversi. Scegliere un guinzaglio è quindi un compito molto importante, è necessario valutare le diverse caratteristiche per decidere quale sia il più adatto.  

 

Come scegliere il prodotto migliore

 

Scegliere il guinzaglio potrebbe sembrarti meno importante rispetto alla scelta del collare, ma non farti ingannare. Esistono alcuni accorgimenti che devi seguire in modo tale da garantire una scelta adeguata e comoda sia per te che per il tuo pet. Ricorda infatti che un guinzaglio comodo sarà tanto importante per lui quanto per te.

 

Modelli principali

 

I collari sono inoltre utili come supporto a cui attaccare la medaglietta identificativa con il nome e il numero del proprietario. 

Esistono diversi tipi di guinzaglio in commercio, che possono essere classificati in base al modello come:

  • Modello standard: è il guinzaglio che tutti tipicamente si immaginano, può essere intero oppure intrecciato, di spessori e lunghezza diverse. Possono essere costituiti anche da materiali che riflettono la luce soprattutto per chi porta a passeggio il cane di sera con il buio.
  • Modello avvolgibile: nonostante abbia poco controllo sul cane, è tra i più popolari. Il guinzaglio avvolgibile si adatta a diverse lunghezze ed è indicato soprattutto per cani già addestrati o comunque ben educati.
  • Modello aggiustabile: questo tipo di guinzaglio può variare la lunghezza in base alle esigenze come l’avvolgibile ma permettentoti di avere un controllo maggiore dell’animale come con quello standard.

Esistono inoltre particolari caratteristiche in grado di semplificare la quotidianità del proprietario, come il caso del:

  • Guinzaglio doppio. Chi possiede due cani potrebbe trovare più utile avere un doppio guinzaglio che si biforca in due verso il finale in modo tale da poterli agganciare entrambi.
  • Guinzaglio a mani libere. Questo tipo di guinzaglio permette di avere le mani libere grazie ad una cintura che lo attacca alla vita del padrone.

 

I materiali più utilizzati

 

  • Pelle: è considerato un materiale di alta qualità, molto resistente. Potrebbe risultare inizialmente un po’ rigido, ma con il tempo si ammorbidisce naturalmente.
  • Corda: solitamente i guinzagli di corda vengono intrecciati per essere più resistenti ai morsi del cane.
  • Nylon: è il materiale più popolare tra gli amanti del cane principalmente per il suo basso costo e per la sua buona resistenza. I guinzagli in nylon possono essere di tutte le dimensioni e di tutti i colori.
  • Catena: i guinzagli in metallo possono sembrare belli, ma non sempre sono la scelta migliore per l’animale. È necessario sempre valutare il peso del metallo, poichè se il guinzaglio risulterà essere troppo pesante sarà dannoso per la salute dell’animale. Valuta sempre questo fattore prima di acquistarlo.

 

Lunghezza

 

Vi sono guinzagli di diverse lunghezze.

Solitamente quelli più lunghi vengono usati per le passeggiate e quelli corti per l'addestramento, ma tutto dipende dalla comodità del cane e del padrone. È necessario controllare anche il Paese in cui si vive, che non abbia normative particolari, come ad esempio l’Italia che con un’ordinanza del 3 marzo 2009 vieta l’uso di guinzagli con lunghezza superiore ai 150 cm nelle aree urbane e nei luoghi pubblici. 

In generale considera che per i cuccioli e i cani di piccola taglia sono preferibili guinzagli morbidi in corda, in cuoio o in nylon, se preferisci la catena, cerca di sceglierne una molto leggera. 

Per i cani di taglia grande invece scegli un guinzaglio molto robusto e resistente che non si danneggi facilmente.

 

Nel caso dovessi avere ancora qualche perplessità non esitare a chiedere consiglio al tuo veterinario o al tuo negoziante di fiducia, sicuramente ti indirizzeranno all’acquisto migliore.

 

Eleonora Bosoni
Dott.ssa in Medicina Veterinaria

Lascia il tuo commento
X