Cani abbandonati: come comportarsi in questa situazione.

I cani abbandonati sono un problema mondiale molto serio. L’organizzazione mondiale della Sanità stima che nonostante le ripetute campagne di sensibilizzazione contro l'abuso e l’abbandono di animali, in Italia, annualmente vengono abbandonati più di 50.000 cani e a livello mondiale i cani randagi siano più di 200.000 milioni. In alcuni Paesi inoltre il randagismo porta ad un’incremento, grazie alla facile diffusione, di alcune malattie pericolose come per esempio la rabbia.
Abbandonare un cane è un reato punibile ai sensi dell’art. 727 del codice penale: chi lo infrange deve pagare non solo una multa per l’abbandono (che va da 1.000 a 10.000 euro) ma anche per i possibili danni causati.
 
Nonostante queste norme, i cani abbandonati rimangono sempre numerosissimi.
Gli abbandoni sono più frequenti in alcuni particolari periodi dell’anno:
  • in estate quando i cosiddetti “padroni” non vogliono rinunciare alle proprie vacanze e l’animale diventa “scomodo”;
  • durante le festività natalizie in cui la famiglia si rende conto dell’incapacità nel gestire un cane ricevuto in dono, in particolare per i bambini.
  • nel periodo autunnale, in cui spesso emergono i soggetti ritenuti non idonei all’attività di caccia da parte dei proprietari-cacciatori.
 
L’80% dei cani abbandonati provengono da una vita in appartamento, quindi rischiano ancor più maltrattamenti, fame ed incidenti in quanto non sono assolutamente in grado di autogestirsi.
Un cane abbandonato purtroppo rappresenta anche un pericolo per gli altri per diversi motivi:
- dovendo procacciarsi il cibo autonomamente, dopo giorni che non mangia può anche diventare violento;
- molti soggetti vengono abbandonati lungo le strade e le autostrade e questo rappresenta un grave pericolo per loro stessi e per gli altri. Un animale spaventato, impaurito che scappa può diventare causa di gravi incidenti stradali.
 
Proprio per questi motivi risulta utile sapere come comportarsi se ci si imbatte in un cane abbandonato o in una delle situazioni descritte in precedenza.
 
Gli step da compiere quando si trova un cane abbandonato.
 

Come prima cosa è importante osservare attentamente il suo stato d’animo. Potrebbe essere pericoloso se molto affamato, intimorito dalle persone sconosciute oppure molto agitato e spaventato. Se non presenta particolari segni di aggressività avvicinalo lentamente cercando di non spaventarlo.

Una volta avvicinato è bene controllare che l'animale non abbia lesioni evidenti. Nel caso abbia ferite importanti sarà necessario chiamare il Servizio Veterinario dell’ASL di competenza territoriale. Non somministrare mai alcun farmaco, affidarsi sempre alle mani dei professionisti.

Nel caso in cui si fosse infilato in uno spazio dal quale non riesce a liberarsi, sarà necessario chiamare i Vigili del Fuoco (115).
Dopo essersi accertati che stia bene fisicamente, sarà necessario valutare l’eventuale presenza della medaglietta identificativa attaccata al collare o alla pettorina.
Se così non si riuscisse a risalire al proprietario bisognerà verificare l’eventuale presenza del microchip. Sarà quindi necessario recarsi presso un veterinario o le autorità competenti come il Servizio Veterinario dell’azienda sanitaria locale che avendo a disposizione l’apposito lettore saranno in grado di individuare il codice del microchip e i dati che ne corrispondono. Ogni cane, per legge, dovrebbe essere registrato all’anagrafe canina, possedere il microchip e avere quindi un proprietario individuabile.
In qualsiasi caso è importante comunque segnalare al più presto il ritrovamento alle forze dell’ordine locali o alla Polizia stradale nel caso ci trovassimo in autostrada.
 
Come comportarsi in caso si colga sul fatto colui che abbandona un animale.
 
Il primo passo in questo caso è raccogliere tutti i dati possibili per individuare la persona in questione. Tra questi il più importante è la targa dell’auto, il modo più sicuro e facile per identificare il responsabile.
Dopo esserti segnato tutto quello che potrebbe essere utile contatta Carabinieri (112) o Polizia (113).
 
Abbandonare un cane è un’azione crudele e disumana. I cani ci amano incondizionatamente e l’uomo non sempre fa abbastanza per meritarsi questo amore.
 
Lascia un commento se vuoi condividere con noi qualche esperienza relativa al tema abbandono.
Deja tu comentario